Dipartimento di Scienze dell’Educazione

Home

Progetti

Dipartimento di Scienze dell’Educazione «Giovanni Maria Bertin»
Autonomia e formazione del bambino piccolo nell’ambito dell’Outdoor Education - Progetto biennale di ricerca nel nido d’infanzia presso strutture del Comune di Modena
Educazione dell'infanzia (13)
Corpo e movimento (10)

Autonomia e formazione del bambino piccolo nell’ambito dell’Outdoor Education - Progetto biennale di ricerca nel nido d’infanzia presso strutture del Comune di Modena

Anno di inizio : 2010

Responsabile : Andrea Ceciliani

Enti : 1

Descrizione

Il setting in cui l’OE si realizza può essere vario e può certamente partire dagli ambienti più comodi e fruibili, come il cortile della propria scuola: “(Higgins et al, 2002).
L’attività motoria rappresenta uno dei cardini di questo progetto, un momento imprescindibile per il corretto e sano sviluppo dei bambini, troppo protetti e salvaguardati dalle attuali generazioni di genitori che, in buonafede, tendono a limitare le esperienze a situazioni fortemente  controllate e strutturate.
L’azione corporea, motoria, sensopercettiva, è esperienza determinante rispetto alla conoscenza di sè, dell’ambiente, delle possibilità di fare e agire, nella costruzione del pensiero, dapprima concreto e poi ipotetico deduttivo: “..comprendere il movimento per comprendere se stessi” (Laban, 1988). Ciò che il bambino fa, sente, apprende, passa attraverso l’azione e l’espressione corporea, l’emozione stessa predispone all’azione e segue l’azione (Goleman, 1995). Attraverso il movimento il bambino pone le basi per tutti gli apprendimenti futuri.
Proprio nella collaborazione con le famiglie, il progetto cerca di riproporre lo spazio esterno come una risorsa, un laboratorio delle intelligenze (percettive, emotive, creative, motorie, corporee), l’habitat privilegiato del gioco libero.
Il progetto coinvolge una sezione media-mista del Nido Villaggio Giardino del Comune di Modena,  composta da 18 bambini e tre educatrici. A tale gruppo (sperimentale) si aggiungerà un gruppo di controllo (Nido Amendola MO) simile per caratteristiche, identificato dal coordinamento pedagogico della struttura ospitante.
Strumenti utilizzati: Osservazione tramite le tavole di Kuno Beller, questionari per i genitori, verbalizzazioni dei bambini, focus group con le maestre, interviste finali con i genitori.

Tipo di attività

Ricerca-azione

Tipo progetto

Ricerca individuale

Contatti

E-mail responsabile
E-mail responsabile
[andrea.ceciliani@unibo.it]

Scopri come usare
Strumenti