Dipartimento di Scienze dell’Educazione

Home

Persone - Temi di Ricerca

Manuela Gallerani

Professoressa ordinaria
Dipartimento di Scienze Dell'Educazione "Giovanni Maria Bertin"
Bologna, Italia

Progetti: 5

Settore Scientifico Disciplinare: M-PED/01 Pedagogia generale e sociale

36Dipendente

1. Educazione ed educabilità della persona. Analisi critica dei principali Autori e approcci teorico-epistemologici del XX e XXI sec. declinati sui binomi: persona/società; impegno/disimpegno; democrazia/potere; scuola/società; conoscenza/competenza. I temi legati all'educazione e alla formazione sono pensati come strettamente legati sia all'empowerment personale, sia alla cittadinanza attiva e democratica, sia alla realizzazione di pari opportunità per donne e uomini.

Linea di ricerca che verte sull'educazione e l'educabilità nelle diverse età della vita. L'analisi critica dei principali modelli teorici ed epistemologici viene declinata su alcuni binomi tra cui: persona/società; studio/lavoro; competenze/disimpegno. Di qui, la dimensione formativa del lavoro nelle organizzazioni complesse e nella "società della conoscenza" viene affrontata secondo la prospettiva del razionalismo critico di impostazione problematicista e del capability approach (A. Sen, M. Nussbaum).

2.La fondazione epistemologica e metodologica del concetto di adulto posto in relazione ad alcune categorie di fondo: la scelta e l'impegno, l'autorealizzazione e l'engagement, la creatività e la complessità.

La ricerca concerne la fondazione epistemologica e metodologica del concetto di adulto/a posto in relazione a due categorie cogenti: l'autorealizzazione e la complessità. Ne consegue un approccio inerente all'educare nel corso di tutta la vita che si attua "con" il lavoro, in prospettiva democratica, pur non essendo un semplice educare "al" lavoro. Un interesse particolare è rivolto alla fondazione epistemologica e metodologica del concetto di competenza posto in relazione alle dinamiche dei processi formativi in età adulta (educazione permanente e lifelong-lifewide learning) con un preciso riguardo alle differenze di genere e alle pari opportunità.

3. La fondazione epistemologica e progettuale di repertori formativi interculturali volti allo sviluppo della cittadinanza attiva e di un apprendimento per competenze.

La ricerca sulla fondazione epistemologica e progettuale di repertori formativi interculturali in prospettiva transnazionale - seguendo un orientamento che aderisce alle ragioni teoriche (filosofia dell'educazione) ed empiriche (didattica) del razionalismo critico di impostazione “problematicista” - inerisce uno studio volto a realizzare la prospettiva del “sistema formativo integrato”, in funzione di una cittadinanza democratica, critica e attiva.

4. Medical Humanities, lavoro educativo e di cura.

La ricerca (nell'ambito di una ricerca nazionale interateneo) indaga lo stretto rapporto tra lavoro educativo e di cura (di medici, pedagogisti ed educatori) secondo l'approccio delle Medical Humanities. Una recente pubblicazione rende conto dei primi risultati di questo lavoro di ricerca, cfr. Manuela Gallerani, La responsabilità del dire e la medicina narrativa: la dialettica tra ascolto e cura, in M. Castiglioni (a cura di), Figure della cura: gesti, immagini, parole per narrare, Guerini, Milano, 2015. Il volume contiene un contributo della prof.ssa Rita Charon, medico e docente alla Columbia University: una tra le più autorevoli esponenti mondiali degli studi inerenti le Medical Humanities e pioniera in questo tipo di approccio e studi.

I miei contatti

Dove sono

Scopri come usare
Strumenti